Guide ambientali escursionistiche e guide turistiche a Muravera e Costarei

Vuoi visitare  i luoghi più belli del Sarrabus?  I boschi, le spiagge e le calette, i fiumi e le cascate, le miniere, ma anche i monumenti, le chiese, i nuraghi, le domus ?

Vuoi fare un giro in canoa, in bici o in gommone ?

Vuoi conoscere le tradizioni, la gastronomia locale, i vini?

Non indugiare chiama una guida del territorio.

Fra gli iscritti all’albo regionale: Marco Marci guida n.63 della Regione Sarda dal 2006 e guida nazionale Aigae.

 

Per informazioni manda una mail a marcomarci63@gmail.com verrai subito ricontattato; oppure guarda la pagina fb

Origine del nome Colostrai

Colostrai- Il toponimo è da connettere col nome di pianta sicuramente sardiano o protosardo golósti, (g)olósti(u), (g)olóstri, bolóstiu «agrifoglio» (Ilex aquifolium L.), il quale è da confrontare – non derivare – col greco kélastros «agrifoglio» (di origine ignota; GEW, DELG),col basco gorosti, col navarrese golostia, gorostia «agrifoglio» (evidentemente si tratta di un unico “fitonimo mediterraneo” conservato in Grecia, in Sardegna e nell’Iberia) (DILS, LISPR). La zona dunque ha derivato il suo nome dalla particolare presenza, in origine, di agrifogli.- La curatoria di Colostrai è citata nella Chorographia Sardiniae (200.25) di G. F. Fara per gli anni 1580-1589.

 Notevole è il fatto che sulla costa orientale dell’Isola, presso Muravera, esiste uno Stagno di Colostrai, e nelle Carte volgari campidanesi compare un toponimo corradicale Tolostrai (CV 282, 298, 303).

Escursioni nel fiume e nel mare

Nel fiume Flumendosa che bagna i comuni di Muravera e Villaputzu è possibile navigare con le canoe.
Nel fiume Flumendosa che bagna i comuni di Muravera e Villaputzu è possibile navigare con le canoe.
Dalla spiaggia di Colostrai è possibile raggiungere le calette più belle delle oasi di Muravera e dell'area marina di Villasimius
Dalla spiaggia di Colostrai è possibile raggiungere le calette più belle delle oasi di Muravera e dell’area marina di Villasimius
Con i gommoni è facile raggiungere tutte le spiagge.
Con i gommoni è facile raggiungere tutte le spiagge.
Tra le attività più gettonate c'è lo snorkeling .
Tra le attività più gettonate c’è lo snorkeling .

Gli echinodermi: stelle e ricci di mare

L'astropecten una stella di dimensioni importanti che vive nei nostri mari. Si nutre volentieri di molluschi bivalvi che divora circondandoli con lo stomaco e  sciogliendoli con gli enzimi digestivi.
L’astropecten una stella di dimensioni importanti che vive nei nostri mari. Si nutre volentieri di molluschi bivalvi che divora circondandoli con lo stomaco e sciogliendoli con gli enzimi digestivi.dermi
Il riccio di mare "femmina" molto apprezzato dai buongustai, ma a rischio per via del possibile eccesso nel prelievo dal mare.
Il riccio di mare “femmina” molto apprezzato dai buongustai, ma a rischio per via del possibile eccesso nel prelievo dal mare.

Gli anfibi

Pochi hanno modo di conoscere questi vertebrati presenti nel Sarrabus, ma è un vero peccato perchè alcuni sono endemici e sono presenti solo nelle nostre grotte e nei nostri ruscelli come il Geotritone o il famoso Euprocto .

Anfibio a rischio estinzione
Anfibio a rischio estinzione

Miniere e minerali

Muravera e in generale tutto il Sarrabus, ha una storia mineraria importante. L’argento italiano fino al 1930 era tutto Sarrabese.

Argento nativo in filamenti: rarissimo. Oggi restano le testimonianze di quell’epoca :  gli accessi alle miniere, edifici, laverie, le polveriere, un villaggio minerario in abbandono, il museo minerario. Andiamo a visitarle in passeggiata.

I percorsi e le passeggiate che si possono fare sono diverse:

A Muravera:

Miniere d’argento a Baccu Arrodas (sentiero 201)

polveriera dei minatori

All'ingresso della miniera
All’ingresso della miniera

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

 

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

 

 

 

 

A San Vito

Miniere d’argento a San Vito e Burcei

Miniere d’argento a Monte Narba

A Villaputzu

Miniere antimonio a Baccu Locci

La via dell’argento

 

Un oasi faunistica nel mare di Colostrai